Nova Pangea

 Imagine courtesy of DANILO RIZZUTI/FreeDigitalPhotos.net

 

 

HIROMI UEHARA

Compositrice Jazz e pianista Giapponese. Dotata di un talento e virtuosismo superlativi con ogni tipo di tastiera analogica ed elettronica. Alla sola età di 33 anni (nata nel ’79) è già considerata come uno dei migliori interpreti degli strumenti a tastiera. In grado di spaziare in ogni genere dalla Classica, al Jazz, Rock, Fusion e Avanguardia sia a livello esecutivo che compositivo. A 17 anni suona in duo con Chick Corea ed in breve tempo entra nella ristretta élite di tastieristi quali Keith Emerson, Rick Wakeman, Keith Jarrett, Jordan Rudess e lo stesso Corea. Ogni suo cd è uno tsunami di note e acrobazie che investono orecchie e mente dell’ascoltatore.

Consigliato : tuttI

A cura di Domenico

NEW MUSIK

Londra nel periodo fine Anni ’70 comincia a ribollire di nuovi generi, in alternativa al rock tradizionale, alla psichedelia e alla grande onda del Progressive. Esplodono il Punk e pochi anni dopo la musica elettronica. I New Music scrivono 3 album tra il 1980 e il 1982, catalogati sotto il genere Synthpop. In realtà i suoni sono talmente innovativi e anticipano l’era elettronica di almeno 3 anni. In particolare il secondo album Anywhere detta le regole dei suoni del decennio e verrà usato come riferimento (e anche scopiazzato) da una miriade di gruppi.

Consigliato : Anywhere (1981)

a cura di Domenico

PERIGEO

Gruppo Italiano del periodo primi Anni ’70, guidato da Giovanni Tommaso (basso). Ottimi interpreti del jazz più classico, album dopo album hanno contaminato il loro stile inserendo nel tempo rock/jazz, funky/jazz e momenti di solo rock per ottenere una fusion molto personale. La tecnica straordinaria dei 4 componenti (più un quinto aggiunto alle chitarre) ci ha regalato nell’arco di 5 album, dal ’72 al ’76, un percorso musicale estremamente raffinato e di alto profilo. Da ricordare nell’album “La Valle Dei Templi” la partecipazione straordinaria di Toni Esposito alle percussioni.

Non c’è un album in particolare da segnalare, piuttosto si consiglia di ascoltarli in sequenza, per apprezzare i cambiamenti di anno in anno.

a cura di Domenico

SIGUR ROS

Terra di vulcani e di geyser, l’Islanda, ma anche di questo gruppo musicale che fa dell’originalità e della continua ricerca di atmosfere sognanti ed immaginifiche il principio ed il fine stesso di ogni composizione.

La voce narrante rappresenta quanto di più lontano dalla timbrica e dalla intonazione tipicamente mediterranea. Ma è la curiosità che ci spinge oltre. In un mondo di nebbie e fumi, di vapore e salsedine, di legno bruciato e di aurore boreali.

La nostra capacità di resistere, di opporci  ad un trasporto a volte forzoso, viene meno, ed a poco a poco tutto quello che iconograficamente è nordico, misterioso e lontano, diventa parte della nostra capacità di immaginare l’inimmaginabile, di vedere chiaro il buio, di intendere suoni che sono l’agitarsi stesso della natura in un tempo e in un ritmo che è anche nostro, se lo vogliamo, che è di tutti se la pangea  è un concetto ideale ma concreto, mitico ma raggiungibile.

Siamo ancora seduti ?

Da non perdere: Inni

a cura di Claudio

ROYKSOPP

Questo gruppo musicale norvegese sulla scena da parecchi anni ha saputo fondere in maniera significativa le melodie di provenienza classica mitteleuropea insieme con  un rigore ed una precisione stilistica che nulla ha da invidiare a produzioni più dichiaratamente serie.

Nulla di evocativo, quindi, ma un tappeto di ritmica tipicamente roccheggiante che ospita melodie a volte struggenti. 

I popoli del nordeuropa sono iconograficamente freddi ? I RoyKsopp dimostrano che l’onestà compositiva ed artistica emanano al contrario un calore ed una voglia di passare senza indugio al brano successivo che danno significato a frasi musicali a volte ossessionatamente ripetitive.

L’uso quasi totale di strumenti elettrici ed elettronici fa sprofondare l’uditore in una vertigine di sensazioni mai tendenti ad un decorso ed un decalage privo di sentimento.

Da non perdere: Melody A.M.

a cura di Claudio 

ASSOCIAZIONE NOVAPANGEA – Via Confienza 15 – 10121 Torino Cod. fisc. - Partita IVA  97748850019 - mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - Policy privacy e Cookie